11
Maggio 2019

VINCE CIVITANOVA GARA 4. SARÀ LA BELLA A DECIDERE I CAMPIONI D’ITALIA

Block Devils poco incisivi all’Eurosuole Forum nel quarto atto della finale scudetto. Di contro una Lube ottima in attacco ed al servizio che impatta con merito. A decidere il tricolore sarà la sfida di martedì sera al PalaBarton. Prevendita al via lunedì mattina

Guarda la gallery

Cucine Lube Civitanova
Sir Safety Conad Perugia

La Cucine Lube Civitanova vince con merito 3-0 gara 4 di finale scudetto contro la Sir Safety Conad Perugia, riporta ancora una volta in parità la serie e rimanda tutto alla bella di martedì sera al PalaBarton.

Questo il verdetto del quarto atto di questa entusiasmante e combattuta finale scudetto. Verdetto giusto, visto quanto visto in campo finora ed anche stasera con i padroni di casa, nel sold out dell’Eurosuole Forum, autori di una prestazione di alto livello, soprattutto in attacco (70% di squadra) ed al servizio (8 ace, di cui 4 i Simon).
Di contro una Perugia non certo nella sua miglior giornata. I Block Devils di Lorenzo Bernardi tengono botta con l’attacco (58% alla fine), ma mancano al servizio (solo 2 ace, ma soprattutto poca pressione alla seconda linea avversaria) ed a muro (2 punti diretti), perdendo quasi tutti gli scambi prolungati.
Due i giocatori in doppia cifra nella metà campo bianconera (Leon con 12 ed Atanasijevic con 11 palloni vincenti), troppo poco per provare a conquistare la vittoria.
Ma adesso, a bocce ferme, è soprattutto importante domani ricaricare le batterie e puntare dritto al 14 maggio quando, al PalaBarton, si deciderà lo scudetto. Lo ha fatto tante volte Perugia in questi playoff, tante volte ha avuto la capacità di resettare e di ripartire, tante volte ha saputo rinascere in pochi giorni da una prestazione non positiva. Dovrà farlo ancora una volta, prendendo energia dalla propria forza e dal proprio palazzetto, ricompattandosi grazie all’unione del gruppo per rimettere in campo coraggio e determinazione.
C’è una gara da giocare, la più importante della stagione. Ed i ragazzi potranno farlo nel loro palazzetto e davanti alla propria gente, vantaggio costruito durante la regular season.
Saranno tre giorni lunghi ed emozionanti, tre giorni e poi il taraflex del PalaBarton emetterà il verdetto.

IL MATCH

C’è Ricci nello starting seven di Lorenzo Bernardi. Sono le pipe di Lanza e Leal ad aprire il match (1-1). Primo break per Perugia con l’ace di Leon (2-4). Cester pareggia subito (4-4). Vanno a +3 i Block Devils con il contrattacco di Lanza e l’attacco out di Sokolov (5-8). Il primo tempo di Podrascanin mantiene le distanze (7-10). Simon infila tre ace di fila e Civitanova si porta a condurre (12-11). Ricci mette a terra il primo tempo e si resta in equilibrio (13-13). Contrattacco di Atanasijevic (13-14). Muro di Cester che capovolge ancora (15-14). Contrattacco sulla riga di Juantorena, poi contrattacco di Sokolov. +3 Lube (17-14). La Sir sistema il cambio palla, ma non riesce ad avvicinarsi (20-17). A segno Leal (22-18). Fuori il servizio di Ricci, set point Civitanova (24-20). Chiude subito con l’ace Leal (25-20).
Si riparte nella seconda frazione con De Cecco che infila il muro del 4-4. Out l’attacco di Atanasijevic (7-5). Fuori anche Simon (7-7). Nuovo break Lube con il muro (10-8). Scappano i padroni di casa (14-11). Perugia non riesce a mettere pressione dai nove metri e Juantorena va a bersaglio da posto quattro (16-12). Due in fila di Leon dimezzano (18-16). Leal trova l’ace che colpisce Atanasijevic fuori dal rettangolo di gioco (22-18). Sokolov regala ai suoi quattro set point (24-20). Chiude Simon (25-21).
Si gioca punto a punto nel terzo parziale. Atanasijevic mette a terra il pallone del 7-7. +3 Lube con i punti di Simon e Sokolov (11-8). Invasione di Bruno (11-10). Fuori Ricci (14-11). Muro di Simon, poi invasione di Atanasijevic, +5 per i padroni di casa (18-13). Muro e poi attacco per Sokolov (21-14). La lube vola verso il traguardo con Juantorena (23-15). Chiude Sokolov (25-19).

Il Tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0

Parziali: 25-20, 25-21, 25-19

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 4, Sokolov 14, Cester 4, Simon 11, Juantorena 9, Leal 10, Balaso (libero), Kovar, Cantagalli, D’Hulst, Massari. N.e.: Diamantini, Stankovic, Marchisio (libero). All. De Giorgi, vice all. Camperi.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 11, Podrascanin 6, Ricci 6, Leon 12, Lanza 3, Colaci (libero), Hoag, Galassi, Seif, Piccinelli, Berger. N.e.: Della Lunga (libero), Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Sandro La Micela - Luca Sobrero

Le Cifre
CIVITANOVA: 17 b.s., 8 ace, 60% ric. pos., 37% ric. prf., 70% att., 5 muri. PERUGIA: 18 b.s., 2 ace, 37% ric. pos., 19% ric. prf., 58% att., 2 muri.