La Nostra Storia

Il 2001 è l’anno dell’esordio della Sir e di Gino Sirci nella pallavolo in serie C. Alla seconda stagione i Block Devils fanno subito il primo salto, conquistando la promozione in B2 in finale contro Trevi.

Nel 2005 approdano in B1, dove restano fino all’estate 2010 facendo campionati di vertice terminati con il meritato ripescaggio, per meriti sportivi, in serie A2. Alla prima stagione in categoria la squadra, passata nel frattempo da Bastia Umbra a Perugia, paga lo scotto del noviziato. Il campionato termina al tredicesimo posto, ma nei Play Out la Sir supera prima Mantova, poi in finale Gela e guadagna la permanenza in A2.

Nel 2012 il salto nella massima serie. I Block Devils di Kovac disputano una stagione esemplare, a Corigliano arriva la certezza del primo posto finale e della conseguente promozione in A1. Nel 2012/13 i ragazzi di Kovac e di capitan Vujevic strabiliano con il sesto posto in campionato, i Quarti di Finale di Coppa Italia ed i Quarti Play Off. Arriva la colonia serba, con “Magnum” Atanasijevic su tutti: Finalissima in Coppa Italia, terzo posto in Regular Season e dei Play Off fantastici che si fermano ad un soffio dal Tricolore, con la ciliegina della qualificazione alla Champions League.

2014-2015 con Grbic in panchina ed il talento di De Cecco in regia. Non arrivano i sognati trofei, ma il quarto di finale di Champions, la Semifinale di Coppa Italia ed una grande Semifinale scudetto con Trento certificano una stagione comunque positiva. Il 2015 inizia in salita per Daniel Castellani sostituito da Boban Kovac. La squadra arriva ancora una volta fino alla Semifinale di Coppa Italia e ferma la sua corsa europea in Cev Cup nei Quarti di Finale contro la Dinamo Mosca. Il capolavoro avviene ai Play Off scudetto quando i Block Devils superano prima Verona e poi Civitanova giungendo fino alla Finalissima dove cedono a Modena.

Il 16-17 premia anche la forza societaria con l’organizzazione della Final Four di Champions League nella Capitale, ma l’avventura Scudetto della squadra di Bernardi (che ha sostituito Kovac a novembre) si chiude in Semifinale. Con il 2017 ecco il libero Colaci, argento olimpico ed ex bandiera della Diatec Trentino, il palleggiatore statunitense Shaw, in arrivo dalla Kioene Padova, il centrale Ricci dalla Bunge Ravenna, il centrale Anzani dalla Calzedonia Verona, il libero Cesarini, reduce da una buona stagione in Serie A2 UnipolSai con la Emma Villas Siena, e il centrale finlandese Siirila, campione di Francia con l’Ajaccio. Dal torneo polacco, invece, è arrivato il giovane opposto Leo Andric. Confermata l’artiglieria pesante, a partire dalla “diagonale delle meraviglie” De CeccoAtanasijevic, e gli schiacciatori di posto 4: lo “Zar” Zaytsev e l’esperto marchigiano Della Lunga insieme allo statunitense Russell, MVP in Supercoppa, e all’austriaco Berger. Unico superstite della stagione 2016/17, al centro, il nazionale serbo Podrascanin. E arriva il primo agognato trofeo: la Del Monte® Supercoppa vinta a Civitanova.