02
Dicembre 2018

SI RIPRENDE LA MARCIA! PIEGATA 3-0 RAVENNA, RESTA SALDA LA VETTA DELLA CLASSIFICA!

Pronta reazione dei Block Devils dopo lo stop della scorsa settimana con Monza. Battuta e muro girano a mille con Leon micidiale e decisivo nei vantaggi del secondo set. In tribuna il nuovo acquisto Hoag, dalla prossima settimana a disposizione di Lorenzo Bernardi

Guarda la gallery

Sir Safety Conad Perugia
Consar Ravenna

Torna prontamente al successo in Superlega la Sir Safety Conad Perugia!

I Block Devils riprendono a correre a marce alte e si impongono 3-0 di fronte ai 3300 del PalaBarton sulla Consar Ravenna nella decima di andata di campionato.
Riscatto doveva essere, dopo lo stop della scorsa settimana con Monza, e riscatto è stato per Perugia, spinta dal calore dei Sirmaniaci e di tutto il palazzetto. Un riscatto arrivato al termine di una prova in generale concreta ed efficace di capitan De Cecco e compagni, implacabili nel primo (soprattutto) e terzo set. Una pausa iniziale nella seconda frazione (sulla quale Bernardi si è soffermato nei commenti di fine gara) costringe invece Perugia a concorrere per tutto il set con Ravenna che arriva a guadagnarsi due set ball sul 22-24. A quel punto escono i campioni di Perugia con Atanasijevic che annulla il primo e con Leon che piazza una serie fulminante al servizio chiudendo i giochi.
I bianconeri spaccano il match in battuta ed a muro. 9 gli ace e 9 i muri vincenti con Colaci che assicura i soliti rifornimenti in seconda linea e De Cecco che delizia la platea con alzate al bacio per i suoi attaccanti (parla chiaro in tal senso il 58% conclusivo di squadra).
Straripante, ed Mvp, Wilfredo Leon. Il martellone cubano bombarda senza soluzione di continuità in attacco e spara missili al servizio (5 ace alla fine) mandando in visibilio il pubblico del PalaBarton. Solito finalizzatore anche Atanasijevic (13 palloni vincenti), solito metronomo Lanza (7 punti con 2 ace ed 1 muro), solito punto di riferimento al centro Podrascanin (8 punti) ed infallibile Galassi, in campo anche stasera per un Ricci non al meglio ed autore di 8 punti con il 100% in attacco (su 4 colpi), di 3 muri e di 1 ace.
Esordio a referto per il giovane Bucciarelli. In tribuna invece l’ultimo arrivato in casa Sir Nicholas Hoag, applaudito dal pubblico di casa e dalla prossima settimana a disposizione di Lorenzo Bernardi. Una freccia in più nella faretra bianconera con Perugia attesa ora da un trittico consecutivo lontano da casa con le trasferte di Superlega a Padova e Sora e quella di Champions in terra francese a Tours.

IL MATCH

C’è ancora Galassi al centro in coppia con Podrascanin nei sette di partenza di Bernardi. A bordo campo l’ultimo arrivato Hoag. Subito break dei padroni di casa firmato dal contrattacco di Leon, dai muri di Galassi e De Cecco e dall’ace di Atanasijevic (6-1). Ace anche per Leon, poi contrattacco di Atanasijevic, poi altro muro di Galassi (11-2). Ancora l’opposto serbo, sempre in contrattacco e poi ace di Galassi (14-3). Perugia mantiene senza grandi affanni l’enorme vantaggio (20-9). A terra l’attacco di Atanasijevic, poi quello di Podrascanin (23-11). Ancora Podrascanin e set point Sir (24-11). Out Poglajen, il primo parziale è dei Block Devils (25-11).
Immediato 0-4 per gli ospiti in avvio di seconda frazione con Poglajen (anche un ace) al servizio. Perugia accorcia con l’ace di Leon ed il muro di Galassi (5-6), poi Russo e Verhees riportano a +4 gli ospiti (7-11). L’ace di Lanza dimezza (9-11). Due in fila di Lavia, attacco ed ace, poi out Lanza (12-17). Due errori dei romagnoli rimettono in pista la Sir (15-17). Il muro di Podrascanin vale il -1 (17-18). Super scambio chiuso da Leon e parità (20-20). Muro di Atanasijevic, è sorpasso bianconero (21-20). Ravenna non ci sta e controsorpassa con Lavia (21-22). Leon di potenza (22-22). Maniout di Rychlicki (22-23). Muro di Russo e set point Consar (22-24). Atanasijevic dalla seconda linea (23-24). Bernardi manda in campo Seif per alzare il muro e proprio il regista americano a muro manda il set ai vantaggi (24-24). Ace di Leon, stavolta il set point è per Perugia (25-24). Altro ace di Leon, il PalaBarton impazzisce (26-24).
Leon a segno alla ripresa del gioco (3-1). Ravenna pareggia con l’ace di Rychlicki (4-4). +3 Sir dopo gli attacchi out di Lavia e Poglajen (8-5). Colpo vincente di Atanasijevic (10-7). Ancora un ace di Leon, poi muro vincente di Lanza (14-9). Primo tempo a segno di Podrascanin (16-11). Ace, con l’aiuto del nastro, di Lanza (18-12). Tesa al centro vincente di Galassi (20-14). Spazio a Seif in cabina di regia. Perugia arriva al match point sfruttando l’errore al servizio di Russo (24-18). Out Rychlicki, la Sir torna alla vittoria (25-18).

I COMMENTI

Lorenzo Bernardi (Sir Safety Conad Perugia): “Una buona prestazione, ma nel secondo set ci sono state delle amnesie che in questo periodo abbiamo e che sono pericolose. Dopo un primo parziale giocato con grande pressione ed attenzione, siamo partiti 0-4, come ci era successo con Monza. C’è ovviamente l’avversario ci mancherebbe, ma ci succede troppo frequentemente per nostre disattenzioni ed errori”.
Davide Saitta (Consar Ravenna): “Perugia nel primo set ha messo tutta la voglia di non ripetere la partita con Monza e sono stati ingiocabili. Nel secondo ci siamo creati la nostra opportunità arrivando fino 22-24, poi in battuta purtroppo per noi è andato Leon… Perugia non sbaglia due gare di seguito, sono fortissimi tutti con un fuoriclasse come il cubano. Usciamo comunque da questa gara contenti per gli sprazzi di buon gioco mostrati. Non sono queste le partite dove dobbiamo portare punti a casa”.

Il Tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CONSAR RAVENNA 3-0

Parziali: 25-11, 26-24, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 13, Podrascanin 8, Galassi 8, Leon 17, Lanza 7, Colaci (libero), Piccinelli, Seif 1, Della Lunga. N.e.: Ricci, Bucciarelli. All. Bernardi, vice all Fontana.

CONSAR RAVENNA: Saitta 1, Rychlicki 13, Russo 5, Verhees 6, Raffaelli 2, Poglajen 2, Goi (libero), Lavia 7, Argenta, Di Tommaso. N.e.: Smidl, Marchini, Elia. All. Graziosi, vice all. Greco.

Arbitri: Umberto Zanussi - Alessandro Cerra

Le Cifre
PERUGIA: 16 b.s., 9 ace, 42% ric. pos., 18% ric. prf., 58% att., 9 muri. RAVENNA: 10 b.s., 4 ace, 19% ric. pos., 9% ric. prf., 45% att., 3 muri.