27
Gennaio 2019

BLOCK DEVILS DIROMPENTI! 3-0 CON VIBO, SI RESTA IN VETTA ALLA SUPERLEGA!

Vittoria piena e convincente degli uomini di Lorenzo Bernardi che scendono in campo determinati e concentrati e non lasciano spazio alla formazione calabrese. Magie in regia di De Cecco, attaccanti di palla alta sugli scudi e bordate micidiali dai nove metri. Perugia rimane al comando della classifica. Mercoledì torna la Champions con la sfida casalinga con il Tours

Sir Safety Conad Perugia
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

Che bella Perugia!

La Sir Safety Conad dà spettacolo al PalaBarton, sconfigge con un perentorio 3-0 la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, incamera la sedicesima vittoria stagionale in campionato e resta al comando della classifica di Superlega.
Si spellano le mani i tremiladuecento e più saliti a Pian di Massiano! Lo fanno soddisfatti perché i Block Devils sciorinano una prestazione eccellente, concreta, determinata, fatta di qualità nei fondamentali e di pressione costante.
Tre set fotocopia con Perugia sempre a condurre le danze e con Vibo che non è riuscita a tenere il passo, faticando soprattutto in cambio palla e portando in doppia cifra il solo opposto Al Hachdadi (12 punti).
Tutt’altra musica nella metà campo di Perugia con De Cecco, Mvp, strepitoso direttore d’orchestra ed autore di giocate di rara classe, a guidare un attacco super (56% di squadra) con i tre tenori di palla alta Atanasijevic, Leon e Lanza (rispettivamente a segno 13, 12 ed 8 volte) tutti intorno al 60% in attacco e con Ricci (8 punti) eccellente in primo tempo (86%) ed autore di 2 muri punto. Solita prova di spessore di Colaci in seconda linea e spazio anche per gli altri componenti della rosa con menzione per i buoni ingressi di Hoogendoorn e del solito Della Lunga.
Soddisfazione a fine gara di coach Bernardi e di tutto l’entourage bianconero che si prepara ora a quindici giorni di fuoco e fondamentali per il proseguo della stagione.
Si comincia mercoledì sera, per la terza di fila al PalaBarton. Arriva il Tours Vb per la quarta giornata della Pool E di Champions League con in palio un pezzettino di qualificazione ai quarti di finale. Altro match duro, altro match da affrontare al 100%.

IL MATCH

Formazione tipo per Bernardi. Subito due per i Block Devils con la coppia serba Podrascanin-Atanasijevic (2-0). Attacco e poi ace di Leon, a seguire muro di Lanza (6-2). Spettacolare lo scambio successivo con Atanasijevic che chiude dalla seconda linea, poi altro ace di Leon (7-2). Altro break di Perugia con Lanza (10-3). Recupera un break Vibo con Al Hachdadi (10-5). Perugia riparte subito ed il muro di Podrascanin segna 13-5 sul tabellone del PalaBarton. Ace di Lanza, poi muro di Leon (16-7). Sul turno al servizio di Al Hachdadi (anche un ace) Vibo riduce il distacco (18-12). È ancora Leon, con un altro ace, a dar manforte ai Block Devils (20-12). Atanasijevic scrive 23-14 con una diagonale stretta delle sue. Il turno al servizio del regista ospite Zhukouski provoca un break per Vibo (23-17). Ci pensa Atanasijevic a portare i suoi al set point (24-17). Chiude ancora l’opposto serbo (25-17).
Si riparte con Vibo più incisiva a muro (2-4). Il contrattacco di Lanza pareggia (4-4). Ace di Kadu (5-7). Due in fila di Leon e di nuovo parità (7-7). Errore di Al Hachdadi e Perugia mette il naso avanti (10-9). Vibo è altra squadra rispetto al primo set e rimane agganciata con Al Hachdadi (13-13). Break bianconero con Atanasijevic e l’errore di Skrimov (16-13). Perugia vola 20-15 con l’ingresso di Della Lunga (anche un ace) al servizio. Atanasijevic mantiene il vantaggio (23-18). Invasione Vibo e set point Perugia (24-19). Chiude la pipe di Leon (25-20).
Terza frazione con Perugia avanti dopo il primo tempo di Ricci (4-2). Atanasijevic chiude il colpo dalla seconda linea e porta i Block Devils a +3 (8-5). Pipe di Lanza (10-6). Strappo dei bianconeri con due ace di Atanasijevic ed un muro di Ricci (15-8). Esce tra gli applausi l’opposto serbo, in campo Hoogendoorn. Due punti in fila (attacco di seconda e muro) di capitan De Cecco (17-10). Maniout di Hoogendoorn (20-13). Spazio anche per Piccinelli ed Hoag. Il muro di Ricci vuol dire match point (24-18). Vibo annulla i primi due (24-20). Fuori il servizio ospite, Perugia vince ancora (25-20).

I COMMENTI

Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “Era importante mantenere il nostro ritmo. Abbiamo fatto una buona gara, soprattutto abbiamo eseguito bene in campo quello che ci eravamo prefissi in settimana con attenzione e concentrazione. Siamo stati cinici, sbagliando poco ed ottenendo tanto in battuta. È una vittoria importante”.
Stefano Mengozzi (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Sapevamo che non era facile. Perugia dai nove metri è molto forte e ci ha messo in difficoltà in cambiopalla. Non trovando continuità in quella fase tutto è diventato più difficile. Credo che il livello in campo di Perugia è stato molto alto, noi a tratti abbiamo provato a star lì, soprattutto nel secondo set”.

Il Tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0

Parziali: 25-17, 25-20, 25-20

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 13, Podrascanin 4, Ricci 8, Leon 12, Lanza 8, Colaci (libero), Della Lunga 1, Seif, Hoogendoorn 1, Piccinelli, Hoag. N.e.: Galassi. All. Bernardi, vice all Fontana.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 2, Al Hachdadi 12, Mengozzi 3, Vitelli 6, Skrimov 3, Barreto Silva 2, Marra (libero), Lopez 5, Marsili, Strohbach 3, Presta, Domagala 2, Cappio (libero). All. Valentini, vice all. Battocchio.

Arbitri: Giuliano Venturi – Gianni Bartolini

Le Cifre
PERUGIA: 16 b.s., 7 ace, 44% ric. pos., 27% ric. prf., 56% att., 7 muri. VIBO VALENTIA: 18 b.s., 6 ace, 37% ric. pos., 14% ric. prf., 38% att., 6 muri.