17
Marzo 2019

PRIMO POSTO, QUALIFICAZIONE ALLA PROSSIMA CHAMPIONS, RITORNO IN CAMPO DI BERGER! SOLO BELLE NOTIZIE AL PALABARTON!

I Block Devils superano 3-1 in rimonta Sora e chiudono il discorso per la prima posizione in regular season con una giornata d’anticipo. Leon ed Atanasijevic guidano un attacco stellare. Nel finale di quarto set, accolto dall’ovazione del pubblico, torna lo schiacciatore austriaco. Suo l’ultimo punto della gara. Mercoledì a Pian di Massiano sfida da “dentro o fuori” con Chaumont nel ritorno dei quarti di Champions

Guarda la gallery

Sir Safety Conad Perugia
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Primo posto in regular season, vantaggio del fattore campo nei playoff scudetto, qualificazione alla Champions League 2019-2020. Questa la stretta sintesi del match di stasera al PalaBarton con la Sir Safety Conad Perugia che configge 3-1 in rimonta la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e raggiunge la matematica certezza, con una giornata d’anticipo, della prima piazza in campionato.

Vittoria sudata quella dei Block Devils contro un’ottima Sora, come sempre ben messa in campo da coach Barbiero e con il solito Petkovic eccellente in attacco e spina nel fianco della seconda linea avversaria.
I ragazzi di Lorenzo Bernardi ci mettono un set a carburare, poi viene fuori l’attacco fotonico bianconero. De Cecco (che nel quarto set lascia poi il posto a Seif per un piccolo problema di natura fisica) fa girare al meglio i suoi frombolieri ed il tabellino alla fine dice 70% di squadra sotto rete con l’incredibile 94% nella quarta frazione. Numeri che alla fine abbattono la resistenza dei laziali.
L’Mvp Leon (21 punti, il 65% sotto rete, 2 muri e 2 ace) ed Atanasijevic (18 punti, 75% in attacco) sono un’iradiddio in fase offensiva con un Lanza in crescendo durante il match a fungere sa insostituibile metronomo (per lo schiacciatore veneto 10 palloni vincenti con il 69%). Podrascanin e Ricci (9 e 7 palloni vincenti) assicurano i rifornimenti dal centro, Colaci è la guida per tutti con qualità in seconda linea accompagnata da carica e consigli dispensati ai compagni.
Nel finale di quarto set, con Bernardi che dà spazio alla panchina, emozionante standing ovation del PalaBarton per il rientro in campo con esordio stagionale di Alexander Berger. È proprio l’austriaco, vero e proprio nuovo acquisto di Perugia per questa parte finale di stagione, a mettere a terra la pipe che chiude la contesa e certifica il primato bianconero.
Cara Superlega, per qualche giorno si stacca! Da domani ogni pensiero va a mercoledì ed al ritorno dei quarti di Champions contro lo Chaumont. Si parte dal successo al tie break dei Block Devils nella sfida d’andata, serve un’altra vittoria per volare alle semifinali!

IL MATCH

Formazione tipo per Bernardi al via. Avvio equilibrato con Atanasijevic che mette a terra il pallone del 4-3. Ace di capitan De Cecco e +2 Sir (7-5). Petkovic pareggia subito, poi punto di Fey che capovolge (7-8). Altri tre per Sora con Joao Rafael al servizio (7-11). I Block Devils sono fallosi dai nove metri ed il divario resta immutato (10-14). Ospiti a +5 con l’ace di Di Martino (11-16). In campo Marrazzo e subito ace (14-20). Sora gioca bene, al contrario dei padroni di casa, e vola 17-23. Chiude Petkovic (20-25).
Secondo parziale in equilibrio nella fase iniziale (6-6). Sora avanti con il muro di Petkovic (9-10). Due di Ricci (attacco e muro) capovolgono, poi altro muro, stavolta di Leon (12-10). Sora trova la parità a quota 14 con Kedzierski. Prosegue il punto a punto (17-17). +3 Perugia con muro e attacco di Leon (20-17). Bomba di Atanasijevic dalla seconda linea (22-19). Ancora l’opposto serbo porta i suoi al set point (24-21). Fuori Joao Rafael, Perugia pareggia i conti (25-21).
Parte bene Perugia nella terza frazione con Atanasijevic e Leon sugli scudi e con Podrascanin che mette a terra il pallone del 9-6. Un paio di errori ospiti propiziano l’allungo dei Block Devils (13-8). +7 Sir dopo l’ace di Ricci (17-10). Stavolta sono gli errori di Perugia a far rientrare Sor (19-16). Ricci si conferma un cecchino in primo tempo (22-18). Maniout di Atanasijevic (23-19). Primo tempo di Podrascanin e set point per i padroni di casa (24-20). Sull’asta l’attacco di Petkovic, Perugia avanti (25-20).
Super Lanza in avvio di quattro parziale. Lo schiacciatore bianconero va a segno in attacco, a muro ed al servizio per il +6 Perugia (11-5). In campo c’è Seif per un De Cecco non al meglio. Ancora un break per i padroni di casa con Atanasijevic (13-6). Leon chiude da posto quattro poi mette l’ace (16-8). Lanza prosegue a mietere punti con un’altra doppietta (19-10). Podrascanin dice 20-11, Atanasijevic ne chiude un’altra (21-11). Spazio per Hoogendoorn e Galassi. Muro vincente (22-11). Esordio stagionale per Berger, accolto dall’ovazione del PalaBarton. Leon chiude il 23-11. È proprio Berger a mettere a terra il pallone del matematico primo posto in regular season (25-12).

I COMMENTI

Filippo Lanza (Sir Safety Conad Perugia): “Il primo posto? Siamo stati molto bravi. Nei playoff avremo il vantaggio del fattore campo che era un obiettivo importante, ma adesso si ricomincia da capo. Stasera non era semplice, ci voleva tanta energia e ce l’abbiamo messa dal secondo set in poi”.
Mario Barbiero (Globo Banca Popolare del Frusinate Sora) “Il nostro è stato un grande campionato. Sono contentissimo di quello che abbiamo fatto per tutte le componenti: la società, la proprietà, la squadra ed i tifosi. Stasera abbiamo finito le nostre trasferte con una bella partita, ci siamo divertiti contro una squadra che era un po’ affaticata dalla trasferta di coppa. Faccio un grande in bocca al lupo a Perugia perché adesso inizia per loro il vero campionato”.

Il Tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-1

Parziali: 20-25, 25-21, 25-20, 25-12

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 18, Podrascanin 9, Ricci 7, Leon 21, Lanza 10, Colaci (libero), Hoag, Della Lunga, Seif, Hoogendoorn 1, Galassi, Piccinelli (libero), Berger 1. All. Bernardi, vice all Fontana.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Kedzierski 1, Petkovic 21, Caneschi 4, Di Martino 1, Fey 10, Joao Rafael 15, Bonami (libero), Mauti (libero), Marrazzo 1, Esposito, Rawiak, Farina. N.e.: Bermudez. All. Barbiero, vice all. Colucci.

Arbitri: Mauro Goitre - Maurizio Canessa

Le Cifre
PERUGIA: 19 b.s., 7 ace, 45% ric. pos., 21% ric. prf., 70% att., 5 muri. SORA: 13 b.s., 3 ace, 40% ric. pos., 20% ric. prf., 53% att., 4 muri.