27
Novembre 2019

PERUGIA BATTE SORA AL PALABARTON ED INGRANA LA QUINTA!

Quinto successo consecutivo per i Block Devils che rispettano il pronostico ed incassano tre punti buoni per la classifica. Super Plotnytskyi ed un ottimo Atanasijevic al rientro dopo l’infortunio. Domenica big match a Trento -

Guarda la gallery

Sir Safety Conad Perugia
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Quinto successo consecutivo della Sir Safety Conad Perugia che, di fronte ai tremila del PalaBarton, rispetta il pronostico della vigilia e sconfigge con un convincente 3-0 la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Vittoria importante in chiave classifica per i Block Devils con Heynen che opera un ampio turnover dando campo fin dal primo pallone a Biglino al centro ed alla coppia di martelli Taht-Plotnytskyi. Ciò nonostante la squadra gioca con qualità ed aggressività, lavorando molto bene in fase break (5 ace ed 8 muri vincenti) e trovando un ispirato De Cecco in cabina di regia che manda a segno a ripetizione i suoi attaccanti (62% di squadra). Applausi a scena aperta quando il mago argentino a metà del secondo set si inventa un’alzata ad una mano tre metri fuori dal campo in posto uno precisa in banda per Plotnytskyi.
È proprio il mancino ucraino a prendersi un meritatissimo Mvp. 15 palloni vincenti con il 62% in attacco per Oleh che incanta la platea con tutto il suo repertorio ben spalleggiato dal rientrante Atanaisjevic (16 punti col 58%) e da un Russo micidiale in primo tempo (anche 3 muri ed un ace per il centrale palermitano).
Ma dove Perugia dimostra la bontà del lavoro in palestra è nella correlazione muro-difesa. Tantissime le rigiocate assicurate dalla seconda linea bianconera dove Colaci è padrone assoluto e dove tutti a turno tirano su palloni buoni per i frombolieri di palla alta.
Da sottolineare anche l’esordio di Biglino. Il giovane centrale piemontese, alla sua prima in Superlega, gioca con carattere e dimostra buone attitudini soprattutto in primo tempo (4 punti a referto).
Perugia si prende quindi i tre punti, che erano l’aspetto certamente più importante di stasera, e si proietta già a domenica attesa a Trento dal big match contro l’Itas.

IL MATCH

Qualche novità nei sette di partenza di Heynen. Torna Atanasijevic, campo per Biglino, Taht e Plotnytskyi. Subito tre di Atanasijevic (3-2). Muro vincente di Russo (4-2). Pareggia Joao Rafael (4-4). Attacco ed ace di Taht, poi errore di Caneschi e contrattacco di Atanasijevic (8-4). Recupera un break Sora con Fey (9-7). Taht va a segno da posto quattro, poi errore di Joao Rafael (14-10). Muro vincente di De Cecco (16-11) e muro vincente per Plotnytskyi (18-12). Ancora muro con De Cecco, poi ace di Russo (20-12). Mamma mia Plotnytskyi con pipe ed ace! (24-14). Chiude Atanasijevic (25-15).
È avanti Sora in avvio di seconda frazione con il muro di Caneschi (1-4). Joao Rafael tiene le tre lunghezze di vantaggio (4-7). Perugia accorcia con l’ace di Plotnytskyi (7-8). Joao Rafael riporta avanti i suoi (10-13). Ace di Miskevich (11-15). Plotnytskyi dimezza, poi riporta Perugia a contatto, poi pareggia (15-15). Magia incredibile di De Cecco in alzata (16-16), poi errore di Miskevich e muro di Podrascanin che portano avanti Perugia (18-16). Atanasijevic spinge di Block Devils, ma Sora non molla e resta in scia (21-19). Entra Hoogendoorn e timbra subito il cartellino (24-20). Sono troppi gli stranieri in campo per Sora ed il set lo prende la Sir (25-21).
Tornano Biglino e Tath nel terzo parziale. Parte bene Sora (3-5). Tornano Podrascanin e Lanza con Plotnytskyi che tiene i suoi a contatto (7-8). Atanasijevic pareggia (10-10). Mette anche l’ace l’opposto serbo e Perugia sorpassa (12-11). Altri tre per i Block Devils con Russo insuperabile a muro e con il contrattacco di Atanasijevic (15-11). Plotnytskyi è una furia (18-13). Podrascanin chiude il primo tempo e poi il muro (22-15). Standing ovation per Plotnytskyi che lascia il campo in seconda linea per Piccinelli. Atanasijevic buca il taraflex e porta Perugia al match point (24-18). Chiude Russo (25-19).

I COMMENTI

Roberto Russo (Sir Safety Conad Perugia): “Stasera era importante vincere per arrivare alla sfida di Trento nel migliore dei modi. La mia prova? Sono contento, ma il merito è di tutta la squadra”.

Gabriele Di Martino (Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Siamo venuti a Perugia sapendo che era una gara difficile e lo è stata, loro ci hanno messo in difficoltà soprattutto con il servizio. Ci abbiamo provato, ora dobbiamo mettere la testa alle prossime gare”.

Il Tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-0

Parziali: 25-15, 25-21, 25-19

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 16, Biglino 4, Russo 9, Taht 6, Plotnytskyi 15, Colaci (libero), Lanza 2, Podrascanin 4, Piccinelli. N.e.: Leon, Zhukouski, Ricci (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Radke, Miskevich 11, Caneschi 7, Di Martino, Joao Rafael 9, Fey 5, Sorgente (libero), Grozdanov 2, Scopelliti 1, Van Tilburg. N.e.: Alfieri, Mauti (libero), Battaglia, Farina. All. Colucci, vice all. Roscini.

Arbitri: Gianfranco Piperata - Fabio Toni

Le Cifre
PERUGIA: 17 b.s., 5 ace, 60% ric. pos., 26% ric. prf., 62% att., 8 muri. SORA: 9 b.s., 1 ace, 59% ric. pos., 34% ric. prf., 43% att., 5 muri.