PlayOff12 – Ritorno

PlayOff12 – Ritorno
3 - 0
Finale

Tornano prontamente al successo i Block Devils sconfiggendo 3-0, così come all’andata, l’HalkBank Ankara. Primi due set equilibrati, poi, a qualificazione ottenuta, show dei bianconeri. Nel terzo parziale, dopo venti giorni, si rivede in campo anche Aaron Russell. L’avversario per raggiungere alla Final Four sarà il Lokomotiv Novosibirsk

Dettagli

Data Ora League Stagione Giornata
21 marzo 2018 20:30 2018 CEV Champions League Stagione 2017-18 PlayOff12 Ritorno

Risultati

Squadra1º Set2º Set3º SetFinaleEsito
Sir Colussi Sicoma Perugia2525253Vinto
Halkbank ANKARA2323130Perso

Sir Colussi Sicoma Perugia

Posizione B.S. B.P. Ric.Pos. Ric.Prf Attacco Muri Punti
 16538%10%58%70

Halkbank ANKARA

Posizione B.S. B.P. Ric.Pos. Ric.Prf Attacco Muri Punti
 13440%21%44%40

Riepilogo

PERUGIA – Missione compiuta per la Sir Colussi Sicoma Perugia!
I Block Devils di Lorenzo Bernardi tornano prontamente al successo dopo lo stop di domenica a Ravenna, superano 3-0, così come nel match d’andata, i turchi dell’HalkBank Ankara e staccano il pass per i Playoff 6. A contendere ai bianconeri l’accesso alla Final Four di Kazan i russi del Lokomotiv Novosibirsk.

Ci voleva il successo di stasera per Perugia che si è tolta di dosso le tossine della sconfitta in gara 2 dei playoff scudetto ed ha ritrovato, in un festante PalaEvangelisti, entusiasmo, convinzione ed automatismi.

Primi due set combattuti contro un coriaceo HalkBank che, seppur primo del regista Hierrezuelo, ha lottato punto su punto guidato dagli attacchi di Henrandez e Petric. Vinto in rimonta il primo set ed in volata il secondo, Perugia, messa in banca la qualificazione, ha poi giocato sciolta dando spettacolo nella terza frazione.

Atanasijevic, 15 punti e 79% sotto rete, è il miglior realizzatore dei Block Devils. Buono anche il contributo di Berger, decisivo soprattutto nel finale del secondo set, ed in generale prova positiva di tutta la squadra, capace di superare un avvio complicato (complici anche 9 errori al servizio nel primo set) e di salire di rendimento proprio dai nove metri (alla fine 5 ace) ed a muro (7 punti nel fondamentale di cui 5 nel terzo parziale).

Nel terzo set, applaudito da tutto il PalaEvangelisti, si è rivisto in posto quattro Aaron Russell al rientro dopo l’ultima esibizione ufficiale dello scorso 25 febbraio. Una notizia certamente importante per Lorenzo Bernardi che potrà avvalersi di una freccia importante nella propria faretra in vista dei prossimi appuntamenti.

A proposito di futuro, quello di Perugia adesso è solo domenica. Al PalaEvangelisti arriva Ravenna (che oggi ha guadagnato la finale di Challenge Cup) per una fondamentale gara 3 dei quarti di finale scudetto. Ci vorranno una grande Perugia ed un grande palazzetto a dar manforte per prendersi, tutti insieme, la semifinale!

 

IL MATCH

Consueti sette delle ultime gare per Bernardi al via. Due punti di Berger in avvio (3-3). Si procede punto a punto con Podrascanin che chiude il primo tempo del 7-7. Ace di Subasi e break per Ankara (7-9). Punto di Capkinoglu in primo tempo e poi muro di Petric (9-13). Distanze invariate al secondo timeout tecnico (12-16). I Block Devils commettono alcuni errori di troppo al servizio e non riescono a ricucire (17-20). L’errore in attacco di Gunes riporta le squadre a contatto (21-22), l’ace di Podrascanin firma la parità (22-22). Fallo in palleggio di Ramazanoglu e set point Perugia (24-23). Fuori anche l’attacco di Hernandez accompagnato dal boato del PalaEvangelisti (25-23).

Il muro di Berger apre il secondo set (1-0). Due in fila per Atanasijevic, poi ancora muro ed attacco di Berger (5-1). Muro di Hernandez che dimezza (6-4). L’attacco di Atanasijevic ferma il gioco per la prima sospensione obbligatoria (8-5). Hernandez ed il muro di Gunes pareggiano i conti (10-10). Non si schioda l’equilibrio con Anzani che mette a terra il primo tempo del 15-14. Zaytsev scrive il 16-15 con un super attacco da posto quattro. Perugia piazza un break importante con Atanasijevic e con l’errore di Hernandez (21-18). Lo stesso Hernandez e l’ace di Subasi accorciano subito (21-20). Berger capitalizza il lavoro della seconda linea bianconera e riporta a +3 i suoi (23-20). Muro dell’Ankara (23-22). Berger chiude la diagonale e porta Perugia al doppio set point (24-22). Petric annulla il primo (24-23). Fuori il servizio di Hernandez che certifica il passaggio del turno di Perugia! (25-23).

C’è Russell in campo nel terzo set per Perugia. Subito break dei Blockv Devils con due attacchi ed un muro di Atanasijevic (7-2). Hernandez non ci sta e da solo riporta in carreggiata i suoi (8-7). Il primo tempo di Capkinoglu pareggia (8-8). Perugia riparte con due ace in fila di Anzani e con il muro di De Cecco su Hernandez (13-9). Perugia inserisce Ricci e Shaw e scappa via con il muro di Atanasijevic (18-12). Russell chiude lo smash del 21-13, Atanasijevic l’ace del 22-13. Il match è sulla via del tramonto. Proprio Shaw mette il muro che porta i Block Devils al match point (24-13). Chiude un altro ace di Atanasijevic (25-13)-

 

I COMMENTI

Marko Podrascanin (Sir Colussi Sicoma Perugia): «Sono molto contento. Non abbiamo sottovalutato l’avversario anche dopo la prima partita che avevamo vinto 3-0. Il primo passo lo abbiamo fatto e adesso dobbiamo prima di tutto pensare a Ravenna e conquistare la semifinale scudetto, poi al prossimo avversario che è il Novosibirsk».

Nemanja Petric (HalkBank Ankara): «Secondo me abbiamo iniziato meglio oggi che la gara ad Ankara. C’è mancato poco nel primo e secondo set, dopo quando perdi la possibilità di fare qualsiasi cosa è dura rialzarsi ma loro hanno un livello di gioco un po’ superiore al nostro. Ci abbiamo provato. È bello misurare le forze contro le squadre più forti in Europa. Torniamo a giocare il nostro campionato turco e a loro auguriamo ogni fortuna in Champions League»

 

IL TABELLINO

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA – HALKBANK ANKARA 3-0
Parziali: 25-23, 25-23, 25-13

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 15, Podrascanin 6, Anzani 7, Berger 9, Zaytsev 6, Colaci (libero), Shaw 1, Della Lunga, Russell 2, Ricci 1. N.e.: Cesarini (libero), Siirila, Andric. All. Bernardi, vice all Fontana.

HALKBANK ANKARA: Ramazanoglu 2, Hernandez 16, Capkinoglu 5, Gunes 1, Petric 7, Subasi 8, Yesilbudak (libero), Demirciler (libero), Loh, Chernokozhev. N.e.: Cam, Batur, Hierrezuelo, Aydin. All. Kovac, vice all. Atik.

Arbitri: Dobromir Dobrev (BUL) – Igor Porvaznik (SVK)
Supervisor: Maria Luisa Perez Grasa (SPA)

Sede di gioco

PalaEvangelisti
Viale Tazio Nuvolari, 21, 06125 Perugia PG, Italia