Finale Scudetto Gara 3

Finale Scudetto Gara 3
3 - 1
Finale

Ancora una battaglia di fronte ai quattromila del PalaEvangelisti. I Block Devils scappano 2-0, la Lube reagisce nel terzo, nel quarto decide un break firmato Atanasijevic. Martedì a Civitanova la possibilità di chiudere

Dettagli

Data Ora League Stagione Giornata
28 aprile 2018 20:30 SuperLega Stagione 2017-18 F3

Risultati

Squadra1º Set2º Set3º Set4º SetFinaleEsito
Sir Safety Conad Perugia252521253Vinto
Cucine Lube Civitanova212125231Perso

Sir Safety Conad Perugia

Posizione B.S. B.P. Ric.Pos. Ric.Prf Attacco Muri Punti
 191037%18%49%896

Cucine Lube Civitanova

Posizione B.S. B.P. Ric.Pos. Ric.Prf Attacco Muri Punti
 24534%18%48%690

Riepilogo

PERUGIA – Delirio al PalaEvangelisti!

Sono quattromila in festa, e che festa, a Pian di Massiano perché i Block Devils reagiscono da grandissima squadra e si aggiudicano gara 3 di finale scudetto. Perugia avanti 2-1 nella serie e martedì a Civitanova la grande possibilità per prendersi il tricolore!

Saranno giorni di passione i prossimi in città, intanto c’è da esaltare una squadra ancora una volta eccezionale, capace di cancellare subito la sconfitta in gara 2, in grado di unirsi nei momenti di difficoltà e di volare sfruttando le ali forti dei Sirmaniaci e di tutto il pubblico perugino.

È stata una battaglia senza esclusione di colpi, fatta di grandi giocate ed ovviamente, vista l’importanza della posta in palio, nervosa, tirata, dove hanno deciso pochi palloni.

Li hanno messi a terra i bianconeri questi palloni. Lo hanno fatto gettando il cuore oltre l’ostacolo, lo hanno fatto con un cuore grande così, lo hanno fatto con la tenacia che da settembre contraddistingue questo gruppo.

C’è bisogno di recuperare ora, di far passare le emozioni e l’adrenalina di stasera, di portare subito la testa a gara 4 martedì a Civitanova. Ci penseranno Lorenzo Bernardi ed il suo staff che intanto si godono una serata dove il cuore ha battuto forte.

Per Atanasijevic, trascinatore in campo (24 punti con 5 ace) ed autore del break decisivo nel quarto set. Per De Cecco, direttore d’orchestra con la bacchetta in mano. Per Anzani e Podrascanin, 4 muri a testa. Per Zaytsev che si esalta in ogni angolo del campo. Per Berger, chiamato in campo dal secondo set ed ancora una volta uomo in più di questa squadra. Per Colaci, che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Per Bernardi che le azzecca tutte anche stasera, ma questa non è certo una novità.

Batte forte il cuore di Perugia! Palpitazioni che scaldano il palazzetto, emozioni che solo lo sport sa offrire.

Domani si volta pagina, altra regola cardine specialmente nei playoff. Per il grande obiettivo manca ancora l’ultimo passo…

 

IL MATCH

Soliti sette per Bernardi al via. Aprono la pipe di Zaytsev ed il muro di Russell (3-1). Sokolov pareggia (3-3). Nuovo break per Perugia con l’ace di Atanasjevic e l’attacco out di Juantorena (6-3). Out anche Atanasijevic (6-5). Torna a +3 la Sir con l’errore di Kovar (10-7). Mantiene le distanze il muro di Anzani, poi altro ace di Atanasijevic (14-10). Il muro di Podrascanin, poi ace di Anzani (18-12). Bomba dello Zar (20-13). Fuori il primo tempo di Podrascanin (20-15), in rete quello di Cester (22-15). Maniout di Russell e set point Perugia (24-17). La Lube accorcia con il turno al servizio di Juantorena (24-20). Muro di Stankovic (24-21). In rete il servizio di Juantorena, Perugia va avanti (25-21).

Vantaggio Lube in avvio (2-5) con Bernardi che inserisce Berger per Russell. Proprio il neo entrato austriaco va subito a segno, poi Atanasijevic pareggia (5-5). Sorpasso Sir con il muro di Anzani (6-5). Fuori Kovar (10-8). Fuori Sokolov, +3 Sir (14-11). Parità con i muri di Sokolov e Cester (15-15). Perugia riparte con il muro di Podrascanin (17-15). A segno il contrattacco di Atanasijevic (19-16). Fuori l’opposto serbo (19-18). Ace di Podrascanin (22-19). Fuori il servizio di Juantorena, set point Sir (24-21). Chiude subito Atanasijevic (25-21).

Bell’avvio di Perugia con Anzani protagonista (6-3). L’ace di Junatorena accorcia (7-6). Si torna in parità con l’ace di Sander (10-10). Atanasijevic mantiene il vantaggio dei suoi (14-13). Lo smash di Candellaro porta avanti Civitanova (17-18). Fuori Berger (17-19). Perugia non riesce a ricucire (20-22). Fuori il tocco di seconda di De Cecco (20-23). Fuori anche l’attacco di Zaytsev, set point Lube (20-24). Atanasijevic annulla il primo (21-24). Fuori il servizio di De Cecco, Civitanova accorcia le distanze (21-25).

Avvio a suon di ace da ambo le parti con Atanasijevic che firma il punto del 6-6. Fuori il tocco di Christenson (10-9). Fuori Berger, vantaggio Lube (11-12). Si procede sul filo dell’equilibrio (17-17). Ace, poi contrattacco (dopo grande difesa di Colaci) e poi ancora ace di Atanasijevic (21-17). Quattro errori in battuta consecutivi (23-19). La Lube accorcia con il muro (23-21). A terra Zaytsev, match point Perugia (24-21). Fuori il servizio di De Cecco (24-22). Ace del neo entrato Zhukouski (24-23). Dentro Russell per Atanasijevic. Fuori il servizio di Zhukouski!! (25-23).

 

I COMMENTI

Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia): “Ancora un grande nostro inizio, però loro sono forti ed hanno cambi importanti. Ma non abbiamo mai mollato, faccio davvero i complimenti alla squadra. Dimentichiamo subito questa partita, il passo più difficile è quello davanti a noi e vogliamo regalare alla società ed alla città quella gioia che non hanno mai provato”.

Giampaolo Medei (Cucine Lube Civitanova): “Ci è mancata un po’ di lucidità perché i break più importanti di Perugia sono nati da nostri errori. E ci è mancato l’approccio alla partita perché nella prima parte non eravamo al massimo e non possiamo dare questo vantaggio ai nostri avversari. Lo abbiamo fatto in tutte e tre le partite, siamo riusciti a capovolgere gara 2 ma contro di loro non è semplice. La cosa positiva è che non abbiamo mollato, abbiamo reagito e per poco non portavamo il match al quinto set. Ci siamo, ma in gara 4 mi aspetto un approccio diverso ed una squadra molto più determinata dall’inizio”.

 

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1
Parziali: 25-21, 25-21, 21-25, 25-23

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 24, Podrascanin 8, Anzani 11, Zaytsev 10, Russell 2, Colaci (libero), Shaw, Berger 8. N.e.: Della Lunga, Ricci, Andric, Cesarini (libero), Siirila. All. Bernardi, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 1, Sokolov 18, Stankovic 4, Cester 4, Kovar 3, Juantorena 15, Grebennikov (libero), Candellaro 1, Sander 10, Zhukouski 1. N.e.: Marchisio, Casadei, Milan. All. Medei, vice all. Camperi.

Arbitri: Omero Satanassi – Luca Sobrero

Sede di gioco

PalaBarton
Località Pian di Massiano, 06125 Perugia PG, Italia