LA CAPOLISTA SE NE VA! PERUGIA BATTE CIVITANOVA E VOLA A +7!

LA CAPOLISTA SE NE VA! PERUGIA BATTE CIVITANOVA E VOLA A +7!
I Block Devils, in un PalaEvangelisti spettacolare e gremito in ogni ordine di posto, superano 3-1 in rimonta la Lube e fanno un passo molto importante in chiave primo posto. Atanasijevic è il best scorer con 23 punti, ma il migliore è un super Colaci in seconda linea. Sirmaniaci in estasi!

Spettacolo al PalaEvangelisti!

Un ambiente da brividi ed un palazzetto esaurito in ogni ordine di posto si alza in piedi per la capolista!

La Sir Safety Conad Perugia supera, nel big match della nona di ritorno, la Cucine Lube Civitanova e vola al comando della Superlega a +7 proprio dalla formazione marchigiana facendo un grande passo per la conquista del primo posto finale.

Mamma mia che Perugia! I Block Devils sfoderano la super prestazione e, dopo un bell’avvio di Civitanova, la vincono in rimonta, di carattere e qualità. La vincono con il PalaEvangelisti che soffia forte, a tratti fortissimo, a tratti come un uragano alle spalle dei ragazzi. La vincono con le super difese di Max Colaci, sempre più colonna di questa squadra. La vincono con i palloni pesanti messi a terra da Atanasijevic (23 punti, best scorer del match). La vincono con i muri (4) di un monumentale Podrascanin e con i primi tempi di Anzani “piegagli le mani”. La vincono con le geometrie di capitan De Cecco, anima di questo gruppo. La vincono con due martelli assatanati come Russell e Zaytsev, capaci di reggere l’urto avversario in ricezione e di assicurare palloni di fuoco in posto quattro.

La vince anche il PalaEvangelisti! Sirmaniaci monumentali, palazzetto infuocato. Uno spettacolo davvero e grande valore aggiunto di una squadra che adesso non deve fermarsi, ma proseguire nel lavoro quotidiano e preparare il prossimo match, il quinto turno del girone di Champions con il Fenerbahce in programma giovedì. Da capolista della Superlega!

IL MATCH

Formazione tipo per Bernardi al via. Subito avanti la Lube con l’ace di Christenson con l’ausilio del nastro ed il contrattacco di Sokolov (0-3). Muro di Candellaro, +4 Civitanova (2-6). I Block Devils non sfruttano alcune occasioni per accorciare ed una incomprensione tra De Cecco e Podrascanin propizia l’allungo ospite (6-12). Il contrattacco di Russell e l’ace di Atanasijevic dimezzano (10-13). Perugia torna a contatto con il muro di Zaytsev (13-14). È ancora lo Zar di classe a rimettere tutto in equilibrio (15-15). Padroni di casa avanti con l’ace di Zaytsev (18-17). Break di 0-5 per la Lube che scappa via (18-22). Juantorena porta i suoi al set point (21-24). Perugia arriva fino al 23, poi Russell non riesce nel contrattacco ed il primo set è di Civitanova (23-25).

Si riparte con l’ace di Podrascanin che firma il 3-2 Perugia. Due in fila di Russell (attacco ed ace) per il +3 Sir (7-4). Lube a -1 dopo l’attacco out di Atanasijevic (8-7). Ace di Candellaro e parità (9-9). Break Civitanova (12-14). Le due squadre volano della fase di cambiopalla e le distanze non mutano (16-18). Perugia impatta con l’ace di Podrascanin (18-18). Break dei Block Devils con Atanasijevic (21-19). È ancora l’opposto serbo ad andare a segno dalla seconda linea e Perugia arriva al set point (24-21). Magnum show ed è pareggio (25-22).

Vantaggio bianconero in avvio di terzo set con l’errore di Sokolov (3-1). Fuori Atanasijevic e parità (4-4). Ospiti avanti con Juantorena (6-7). Colaci è fenomenale in difesa a Zaytsev capovolge, poi muro del di Podrascanin (9-7). Si torna in parità dopo l’errore di Atanasijevic (12-12). Vantaggio Lube con Candellaro (13-14). Muro del Potke (15-14) e poi di Atanasijevic (18-16). Doppietta di Magnum (attacco ed ace, 21-18 Perugia). Anzani a muro sbarra la strada a Sokolov poi è ancora uno scatenato Atanasijevic (24-19). Ace di gran classe di Russell, Perugia è avanti (25-19).

È di Atanasijevic il primo break del quarto set (4-2). Muro-tetto dello Zar su Sokolov (7-4). Perugia si porta a +4 con il contrattacco di Atanasijevic (9-5). La Lube dimezza con il muro di Candellaro (11-9), l’attacco out di Sander ristabilisce il gap (13-9). Sempre quattro le lunghezze di distanza dopo la pipe di Russell (16-12). Ace di Juantorena, Civitanova non molla di un centimetro (18-16). Non ci sta neanche Zaytsev che chiude il contrattacco e scrive 20-16. Insuperabile il muro di Podrascanin (22-17). Magia di De Cecco per lo Zar che schianta il pallone del match point (24-19). La chiude il Potke! (25-20).

I COMMENTI

Simone Anzani (Sir Safety Conad Perugia): “Gran bella partita e molto combattuta. Civitanova era venuta carica per vincere, noi siamo stati un po’ sotto ritmo nel primo ed anche nel secondo set, poi ci siamo ripresi e dal terzo credo che la abbiamo controllata bene e portata a casa consolidando il primato con sette punti di vantaggio”.

Giampaolo Medei (Cucine Lube Civitanova): “In questo momento Perugia ha qualcosa più di noi, dovremo sfruttare il tempo che abbiamo a disposizione per lavorare e superarli di livello. La prima valutazione è questa, poi dovremo scegliere gli aspetti su cui concentrarci come il muro-difesa e la battuta. Il campionato e la Champions non sono finiti e dobbiamo cercare la giusta mentalità anche in allenamento per migliorare la qualità di gioco”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1

Parziali: 23-25, 25-22, 25-19, 25-20

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 23, Podrascanin 10, Anzani 6, Zaytsev 12, Russell 13, Colaci (libero), Berger 2, Shaw, Della Lunga. N.e.: Siirila, Andric, Cesarini (libero), Ricci. All. Bernardi, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 3, Sokolov 9, Candellaro 10, Cester 1, Juantorena 16, Sander 15, Grebennikov (libero), Kovar 2, Zhukouski. N.e.: Stankovic, Marchisio, Casadei, Milan. All. Medei, vice all. Camperi.

Arbitri: Giorgio Gnani – Roberto Boris

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 7 ace, 46% ric. pos., 18% ric. prf., 49% att., 9 muri. CIVITANOVA: 22 b.s., 4 ace, 42% ric. pos., 21% ric. prf., 42% att., 8 muri.